Svincolo A20 Milazzo (Messina)
98057 Via Firenze
Tel.090 931824
Aperto tutti i giorni
da Lunedì a Domenica
dalle ore 9:00 alle 21:00
quad
10/08/2019

Aiutaci a crescere. Regalaci un libro! - Magazine Parco Corolla

Alla libreria Giunti al Punto del Corolla si possono donare volumi ad ospedali e scuole.
Ottenendo fantastici sconti
 
Aiutaci a crescere, regalaci un libro! Si chiama così uno dei progetti più importanti di promozione alla lettura di tutta Italia, di cui le librerie Giunti al Punto sono molto orgogliose.
Durante il mese di agosto, tutte le librerie Giunti Al Punto, compresa quella del Parco Corolla, sono coinvolte in questa meravigliosa iniziativa che ha permesso, nel corso degli anni, di donare più di un milione di libri a realtà territoriali diversificate, avendo i bambini e i ragazzi come destinatari: dalle biblioteche dei territori colpiti dal terremoto, agli ospedali pediatrici e alle scuole dell’infanzia e primarie. 
Il progetto è semplice: si chiede ai clienti e non, di donare un libro (scontato del 15%), su cui lasciare una dedica, ai bambini delle scuole e degli ospedali pediatrici della vostra città, e come ringraziamento per l’impegno sociale e culturale Giunti premierà con un coupon per usufruire di uno sconto per tutto il mese di settembre. 
 
 
- I LIBRI DEL MESE -
 
M. Il figlio del secolo
Scurati Antonio
 
Lui è come una bestia: sente il tempo che viene.
Lo fiuta. E quel che fiuta è un'Italia sfinita, stanca della casta politica, della democrazia in agonia, dei moderati inetti e complici.
Allora lui si mette a capo degli irregolari, dei delinquenti, degli incendiari e anche dei "puri", i più fessi e i più feroci.
Lui, invece, in un rapporto di Pubblica Sicurezza del 1919 è descritto come "intelligente, di forte costituzione, benché sifilitico, sensuale, emotivo, audace, facile alle pronte simpatie e antipatie, ambiziosissimo, al fondo sentimentale".
Lui è Benito Mussolini, ex leader socialista cacciato dal partito, agitatore politico indefesso, direttore di un piccolo giornale di opposizione.
Sarebbe un personaggio da romanzo se non fosse l'uomo che più d'ogni altro ha marchiato a sangue il corpo dell'Italia.
La saggistica ha dissezionato ogni aspetto della sua vita.
Nessuno però aveva mai trattato la parabola di Mussolini e del fascismo come se si trattasse di un romanzo. 
 
 
 
La stanza delle farfalle
Lucinda Riley
 
Alla soglia dei ‘70 anni, Posy vive ancora a Admiral House, la casa dove ha trascorso la sua infanzia a caccia di splendide farfalle e dove ha cresciuto i suoi figli, Sam e Nick.
Ma di anno in anno la splendida villa di campagna è sempre più fatiscente e ha bisogno di una consistente ristrutturazione che Posy, con il suo impiego part-time nella galleria d'arte, non può proprio permettersi.
Forse, per quanto sia doloroso abbandonare un luogo così pieno di ricordi, è arrivato il momento di prendere una difficile decisione.
Coraggiosa e determinata, abituata a cavarsela da sola ma premurosa e sempre presente nella vita dei suoi familiari, Posy si convince a vendere la casa. Ma è proprio allora che il passato torna inaspettatamente a bussare alla sua porta: Freddie, il suo grande amore, l'uomo che avrebbe voluto sposare cinquant'anni prima e che era scomparso senza dare spiegazioni, è tornato e vorrebbe far di nuovo parte della sua vita. 
 
 


  Pinterest 
SEGUICI SUI SOCIAL NETWORK
                              
MENU
Parco Commerciale Corolla - Via Firenze - 98057 Milazzo (Messina)
© Copyright Idea Service S.r.l. | P.IVA e C.F. 02951230834
Development by Semplinet
Design by TheSharkProject
Prova sinistra